img_big
News

Puglia: massacrato di botte con la figlia e gettato in un pozzo

Un bulgaro di 45 anni e la figlia di 19 sono stati massacarati a calci e pugni nelle campagne di San Ferdinando di Puglia. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di San Ferdinando e della compagnia di Cerignola, chiamati dal figlio dell’uomo, anche lui pestato selvaggiamente. Il cadavere della giovane donna è stato trovato all’interno di un casolare in cui è avvenuto il pestaggio. Il corpo senza vita del 45enne è invece stato gettato in un pozzo nelle vicinanze.Pare che gli assassini siano connazionali delle vittime, ma per il momento non si conosce il movente del barbaro delitto, e tutte le piste restano aperte. Potrebbe essersi trattato di un regolamento di conti maturato all’interno della comunità bulgara dell’Ofantino, ma anche di un delitto passionale.

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo