img
News
Tre genitori hanno deciso di presentare un progetto a costo zero per la città

«Recuperiamo il vecchio parco. E’ un regalo ai nostri bambini»

Chieri Tutto è nato durante una cena tra amici d’infanzia: «Recuperiamo il giardino dove siamo cresciuti», decidono Alessandro Corrò, Paolo Seminara e Daniele Dante.

L’area verde in questione è il Parco Robinson, tra corso Buozzi e viale Fiume, quasi al confine con Pino. I tre chieresi vorrebbero piazzarci giochi gonfiabili, un palco per concerti e spettacoli, un maxi schermo e la sabbia per un campo da beach volley: «Ci occuperemo noi di tutto. In cambio chiediamo solo di aprire un bar e gestirlo per pagarci le spese». Forti di questa proposta a costo zero, ora aspettano soltanto di poterne discutere: l’assessore alla partecipazione, Carlo Massucco, si è già detto interessato. Ma i tempi sono stretti: «Vorremmo far vedere le partite degli Europei di calcio, che inizia a giugno. Ad agosto, poi, ci sono le Olimpiadi».

CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI OGGI TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo