img_big
Cronaca
E’ stata arrestata dalla polizia. Forse era la babysitter

Mosca, donna con la testa mozzata di una bambina in mano urla “Allah è grande”

E’ stata arrestata la donna che a Mosca, nei pressi di una fermata della metropolitana, aveva tra le mani la testa mozzata di una bambina di 3 anni. La donna, vestita di nero e con il capo coperto, ha minacciato di farsi saltare in aria, ma non è ancora chiaro se fosse veramente in possesso di un esplosivo. Prima dell’arresto, è stata sentita urlare la frase “Allahu Akbar” (Allah è grande).

Stando al portale Ria Novosti, la donna era una babysitter: avrebbe decapitato la piccola e poi avrebbe dato fuoco all’appartamento dove stava accudendola. I genitori della bimba erano fuori casa con il figlio maggiore.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo