img_big
News
Per l’intensificazione di piogge e nevicate

MALTEMPO, E’ ALLARME. Tormenta nel Cuneese, pericolo valanghe in tutto il Piemonte

E’ allerta maltempoallarme valanghe in Piemonte. Chiusa per una tormenta di neve la statale del Colle della Maddalena, tra Argentera (Cuneo) ed il confine con la Francia. E la “brusca intensificazione delle nevicate“, accompagnata da venti forti – stando alle previsioni dell’Arpa – Agenzia regionale per la protezione ambientale – farà salire repentinamente il pericolo al grado 4 (forte) sul settore meridionale delle Alpi.

Domenica lo stesso indice di rischio si estenderà all’intero arco alpino piemontese, fatta eccezione per le Lepontine, a nord della regione, dove il grado sarà 3 (marcato). Nel bollettino di allerta meteorologica di Arpa il livello di criticità è arancione (moderata), dall’alta Valsusa alle pianure cuneesi: sono possibili disagi alla viabilità e interruzioni nelle forniture dei servizi.

Intanto il Centro funzionale della Regione comunica che permane l’allerta arancione per neve sul settore occidentale e sul Cuneese a causa degli ingenti quantitativi attesi dal pomeriggio, con quota delle nevicate intorno ai 400-500 m. Sono attesi apporti nevosi tra 80 e 100 cm di neve nelle prossime 24 ore sulle zone montane, con valori localmente superiori dalle Alpi Graie alle Alpi Liguri. Sulle pianure del cuneese si avranno fino a 30-40 cm di neve.

Allerta gialla per pioggia sul resto del Piemonte ad eccezione della zona dello Scrivia. La quota delle nevicate sarà in aumento nella giornata di domani fino ai 1000-1100 metri, ma le precipitazioni saranno ovunque intense nella mattinata sulle zone pedemontane tra torinese e verbano, mentre dalle ore pomeridiane linteresseranno maggiormente le zone pedemontane di Torinese e Cuneese. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo