img_big
Cronaca

Droga, la crisi favorisce l’astinenza: drastico calo dei consumi nel 2009 (-25,7%), ma si beve di più

La crisifavorisce l’astinenza dalle droghe, ma si beve di più. Nel 2009, i consumatori di droga in Italia sono diminuiti del 25,7%, attestandosi sulle 2.924.500 unità rispettoai 3.934.450 del 2008. È quanto si evince dalla Relazione annuale al Parlamento sull’uso di sostanze stupefacenti e sullo stato delle tossicodipendenze, presentata oggi a Palazzo Chigi dal sottosegretario Carlo Giovanardi, secondo cui si è registrato un forte calo del consumo di tutte le sostanze stupefacenti. I motivi? Sono diversi, ma secondo gli esperti un grosso contributo è stato fornito dalla crisi economica.Nella relazione, però, non sono contenute soltanto buone notizie. Se è vero che ci si droga di meno perchè cocaina e cannabis costano troppo, è anche vero che i consumatori si sono rivolti ad un altro tipo di mercato dello sballo. Quello dell’alcol, che costa meno e, a quanto pare, “rende” lo stesso a livello di alterazione.L'”esercito” dei consumatori continua a contare circa due milioni e mezzo di persone,ma i consumatori problematici vengono stimati in circa 400 mila, anche questi in diminuzione.Diminuzione a cui hanno contribuito, si sottolinea nella Relazione al Parlamento, tutte le azioni di prevenzione messe in atto sia a livello centrale che regionale, oltre alle nuove regole per il controllo, dai drug test per i lavoratori a rischio e per avere la patente ai test su strada.Il calo dei consumi vale sia per la popolazione generale che per quella studentesca (15-19 anni) ed è «spalmato» su tutte le sostanze stupefacenti. Oltre il 90% dei consumatori di sostanze stupefacenti, però,abusa di alcol: l’abbinamento delle bevande alcoliche con le droghe non è nuovo, ma ora comincia a farsi avanti un nuovo fenomeno, lo spostamento, soprattutto nei consumatori occasionali, verso gli alcolici, in quanto più accessibili e meno costosi.Altra brutta notizia: aumentano i ricoveri per uso di cocaina e di cannabis, anche se negli ultimi anni si è registrata una diminuzione dei decessiper motivi legati alla droga. I ricoveri in ospedale per uso di cocaina sono aumentati nel 2009 del 4,2% rispetto all’anno precedente, e quelli per uso di cannabinoidi del 5%.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo