img_big
News

Omicidio Rosboch, Obert. “Ecco le ultime parole di Gloria prima di morire”

“Cosa fai?”. Sono le parole che Gloria Rosboch, prima di morire, ha rivolto “con un filo di voce” all’ex allievo Gabriele Defilippi, arrestato per il suo omicidio con la madre, Caterina Abbattista, e l’amante, Roberto Obert. A raccontarlo ai magistrati è stato quest’ultimo, che punta il dito contro il giovane amante: “L’ha uccisa lui, cogliendola di sorpresa con un laccio per stendere i panni”. “La signora – ha aggiunto Obert – è riuscita ad afferrare la corda con una mano e io gli ho detto ‘ma che c… fai?’ cercando di afferrare a mia volta la corda, ma lui la tirava più di noi”. Poi “la signora ha perso i sensi, credo abbia solo detto con un filo di voce ‘cosa fai?’ ed è mancata. Arrivati nello spiazzo, Gabriele l’ha tirata giù dall’auto, l’ha messa sul prato e poi ha tirato nuovamente la corda intorno al collo”. Obert si è detto colto di sorpresa dall’assassinio: “Pensavo volesse solo intimorirla”. Poi è passato a parlare del suo rapporto con l’amante. “Mi comportavo come un servo tanto affascinato quanto impaurito”. Questo il racconto davanti al Gip Mariano Tiseo da parte dell’uomo che infine ha aggiunto. “Ho paura che qualcuno in carcere possa farmi del male perché non so con chi sia invischiato Gabriele, che frequentava delle persone poco raccomandabili”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo