img_big
News
Denunciati sovraffollamento e turni massacranti. La direzione: «Situazione sotto controllo»

La consigliera contro l’ospedale: «Pazienti con coperte da casa»

Pronto soccorso intasato, turni massacranti per medici e infermieri, ma soprattutto pazienti costretti a portarsi da casa le coperte. È quanto accadrebbe al pronto soccorso dell’ospedale di via Battitore a Ciriè, almeno stando alla denuncia del consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Stefania Batzella.

Per l’esponente pentastellata, il disagio si protrarrebbe da «almeno un mese – spiega – ed è esteso anche ad altri reparti dell’ospedale. Il fatto che i pazienti si portino da casa le coperte è un fatto molto grave. Se il problema riguarda il lavaggio delle coperte, servizio in carico ad una ditta esterna, per quale motivo la dirigenza aziendale non è ancora intervenuta?».

CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI OGGI TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo