img_big
Politica

Fassino, altra “gaffe”. Il condominio contro il comitato elettorale

 Dopo lo spot elettorale girato con un «giovane » della Barriera di Milano, rivelatosi essere un vissuto candidato dell’Italia dei Valori in Circoscrizione Sei e un fresco collaboratore dell’assessore alle Politiche Sociali in Regione Piemonte, il democratico Augusto Ferrari, nonché “project manager” di Open Incet, dove il sindaco ha annunciato la candidatura per un secondo mandato, la campagna verso le amministrative di Piero Fassino inciampa su un secondo ostacolo.

Neanche a farlo apposta, su una votazione. Quella dell’assemblea condominiale che ha diffidato il comitato elettorale di Piero Fassino dall’insediarsi in un basso fabbricato di Borgo Aurora, tra via Alessandria e via Pavia. «I condomini fanno presente che il basso fabbricato è stato adibito a rappresentanza politica» scrivono gli inquilini a firma dell’amministratore Leo Modaffari, ricordando che il sedicesimo comma al primo articolo del regolamento fissa una norma stringente per lo stabile al centro della pole- mica.

CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI OGGI TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo