img
News
Avvisi di garanzia a 26 persone, tra cui quattro dipendenti dell’ufficio tecnico

Abusi edilizi, bufera sul Comune. Indagato un candidato sindaco

Abusi edilizi, ampliamenti irregolari degli edifici e nuove costruzioni mascherate da ristrutturazioni. Sono, in sintesi, le gravi accuse che pendono da ieri sulla testa di 26 persone, tra cui quattro dipendenti dell’ufficio tecnico comunale di Carmagnola  e un consigliere, ai quali i carabinieri hanno notificato altrettanti avvisi di garanzia. Nell’operazione, scattata alle prime ore del mattino, i militari hanno sequestrato cinque immobili, dislocati in vari punti della città: dal centro alla periferia. Due di questi, delle villette, sono riconducibili a famiglie sinti. Sarebbero, stando alle indagini, le case oggetto dei reati contestati.

Al momento il capo d’accusa è concorso in abuso edilizio. Ma non è escluso che alcune posizioni si possano aggravare nelle prossime ore. Tra gli indagati c’è anche il consigliere del Pdl Luigi Taricco, che solo martedì scorso si era presentato alla cittadinanza come candidato sindaco, di una lista civica, alle prossime amministrative.

CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI OGGI TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo