img_big
News
La polizia scopre e smantella un “droga-shop”. Arrestato un 30enne

Barbania, dietro la scarpiera spunta il laboratorio della marijuana

Sembrava un normale via vai di giovani. Invece si trattava di clienti. Gente che bussava al “droga shop” di Barbania, nel Torinese, per rifornirsi di “fumo“. E’ la scoperta fatta dagli agenti della squadra mobile di Torino all’interno di un appartamento trasformato in laboratorio per il confezionamento della droga. Sono stati proprio i continui movimenti delle persone, in qualsiasi fascia oraria, ad insospettire i poliziotti spingendoli ad effettuare un controllo nell’edificio. Una volta identificato il proprietario, gli uomini della mobile hanno scovato una stanza ricavata all’interno di una mansarda, il cui accesso era nascosto da una scarpiera che faceva da porta, fissata ad un muro in cartongesso. Nella stanza nascosta tutto era stato attentamente organizzato per il confezionamento e la coltivazione della marijuana. Insomma: una vera e propria “centrale”, con tanto di impianto di aspirazione di fattura artigianale che favoriva il ricambio di aria con l’esterno, un frigorifero modificato con lampade interne per riprodurre una serra per la germogliatura delle piante. Nel corso del blitz, gli agenti della mobile hanno rinvenuto diverse quantità di hashish e marijuana per il peso complessivo di circa 800 grammi, nonché diverso materiale per il confezionamento, tre bilancini di precisione, flaconi di fertilizzante e circa 600 euro in contanti. Un uomo, F.M. 30 anni, con numerosi precedenti specifici per droga, è stato arrestato per produzione e detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. La Procura di Torino ha convalidato l’arresto, condannandolo ad 1 anno e 6 mesi di reclusione e comminandogli una multa di 4.000 euro.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo