img_big
News

Rischio default per il crac Asa. Vertice tra sindaci e avvocati

Dopo la notizia dell’esito del lodo sfavorevole ai 52 Comuni ex soci del consorzio Asa con­dannati dall’arbitrato a paga­re i debiti maturati negli anni che ammontano a circa 65 milioni di euro, gli ammini­stratori hanno deciso di riu­nirsi per dettare le strategie future insieme con i propri legali.

Ad annunciarlo è il primo cittadino di Rivarolo Canave­se, Alberto Rostagno, uno di quelli più a rischio, visto che all’epoca la città deteneva il 22% delle quote consortili: « Comunico di aver convoca­to per lunedì 15 febbraio alle ore 18, presso la sala consi­gliare del Comune di Rivaro­lo, una riunione di tutti i sindaci dei comuni facenti parte del consorzio ex Asa ­scrive in un comunicato il sindaco rivarolese – i tre com­missari delle ex comunità montane e gli avvocati dello studio Paolo Scaparone per una prima disamina dell’a r­bitrato a noi sfavorevole e per mettere in atto le strategie comuni più opportune » .

CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI OGGI TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo