img_big
News
Anche da Hong Kong per assistere allo spettacolo

Battaglia delle arance. I feriti del Carnevale sono più di duecento

Uno splendido sole, ieri, ha bacia­to Ivrea durante la seconda giornata della caratteristica battaglia delle arance. Oltre 20mila le presenze, 106 invece gli inter­venti dei sanitari presso le tende da campo allestite lungo il percorso della battaglia. Ma soltanto sei aranceri hanno avuto biso­gno di medicazioni in pronto soccorso. Durante la battaglia, poi, la polizia ha ritrovato in pochi minuti un bimbo di 5 anni che si era perso: spaventato, il piccolo ha così potuto riabbracciare i genitori.

Il pomeriggio di ieri si è aperto, però, con un piccolo spavento: un lampione perico­lante in Piazza di Città ha obbligato la Fondazione dello Storico Carnevale a so­spendere per circa mezz’ora la battaglia. La struttura pericolante ha rischiato infatti di cadere sulla folla. I vigili del fuoco, saliti su una scala, hanno sostituito in pochi minuti il lampione permettendo così agli aranceri di riprendere la battaglia. In piazza Ottinetti gli Arduini hanno contestato i cavallanti del Boia del Tiranno: piccole schermaglie tra due fazioni protagoniste lo scorso anno, quando proprio gli Arduini avevano lanciato contro il carro anche un sampietrino in porfido, oltre alle arance.

CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI OGGI TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo