img_big
Cronaca

Prostituzione, torture e orrori: l’infame tratta delle orfanelle

Organizzati, spietati, uniti un’unica grande famiglia criminale, schiavizzavano giovani donne, a volte minorenni, molto spesso orfanelle reclutate fuori dagli orfanotrofi, costringendole a prostituirsi dopo averle “traghettate”, in un inferno di violenze, ricatti e abusi, da un villaggio alle porte di Bucarest fino a Milano.Da quattro anni i protettori, padroni della strada, erano in grado di fornire ragazze in tutta Italia e di avanzare diritti sul territorio a scapito di famiglie ed etnie concorrenti, per un giro d’affari di circa 100mila euro all’anno.Grazie ad una lunga ed articolata indagine dei Carabinieri di Monza, in collaborazione con la Polizia Rumena e la Dda di Milano, 47 persone sono finite in carcere ieri mattina all’alba, tra Italia e Romania, nove appartamenti sono stati sequestrati insieme a dodici veicoli e svariate armi giocattolo.L’articolo completo di Valentina Rigano su CronacaQui in edicola in Lombardia.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo