img_big
News
Il sindaco Fassino. “Siamo città universitaria. Faremo il nostro per sostenere lo sport”

Torino, inaugurato l’anno accademico del Cus. Nuove promesse in arrivo

Più fondi per lo sport in Italia, per migliorare lo stato di salute di tutti, e più attenzione alle politiche per lo sport a partire da scuole e università anche per renderle più attrattive per gli studenti italiani e stranieri da sempre molto più interessati allo sport di noi. E’ l’appello emerso oggi a Torino all’inaugurazione del 70/o Anno Accademico del Cus presenti il sindaco Piero Fassino, il presidente nazionale del Cusi, Lorenzo Lentini, il presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Mauro Laus, i rettori di Università e Politecnico, Gianmaria Ajani e Marco Gilli.
“Farò il possibile per svegliare la politica – ha detto Laus – che deve capire quanto lo sport e l’educazione al buon cibo aumenti la qualità della vita, con risparmi sulla sanità. Fino a pensare di incrociare i capitoli di spesa tra sanità e sport”. “Torino 
è una città universitaria – ha aggiunto Fassino – e il Cus è una delle sue espressioni migliori. Facciamo e faremo il nostro meglio per sostenere le sue attività.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo