img
Cronaca
Nuova udienza per il processo ieri mattina, con le drammatiche testimonianze dei lavoratori

L’incubo degli ex dipendenti Olivetti: «Siamo condannati ad ammalarci»

«Tra qualche anno potrem­mo scoprire di essere malati pure noi, dal momento che l’incubazione del mesotelio­ma per l’esposizione all’amianto dura da un mini­mo di venti a un massimo di trent’anni». Una autentica spada di Damocle sulla testa degli ex operai Olivetti. Una terribile preoccupazione che hanno raccontato, ieri matti­na, i testimoni durante la terza udienza al processo Olivetti, rispondendo alle domande dei pubblici ministeri Longo e Traverso, nonché dei legali delle parti civili come il Co­mune di Ivrea e la Città Metro­politana di Torino.

Un proces­so che conta 17 imputati, ex dirigenti e amministratori dell’azienda. Tra questi Carlo e Franco De Benedetti, l’ex ministro Corrado Passera e Roberto Colaninno (quest’ul­timo imputato solo per un ca­so di lesioni).

CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI OGGI TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo