img_big
Cronaca
L’attore è stato ricoverato all’ospedale Borea. Nello scoppio è deceduta un’anziana

Esplode villa a Sanremo: Garko sta bene, ma la partecipazione al festival è a rischio

Garko non ha evidenti segni di trauma, ma abrasioni ed escoriazioni ed è sottoposto ad accertamenti”. Lo ha reso noto la Asl 1 imperiese, dopo i primi “accertamenti” sullo stato di salute dell’attore torinese, ricoverato al pronto soccorso dell’ospedale Borea di Sanremo dopo lo scoppio dell’elegante villino del quartiere Solaro in cui alloggiava. Scoppio avvenuto questa mattina, sembra, per una fuga di gas. E che è costato la vita dell’anziana proprietaria di casa. Garko si è salvato per miracolo. A quanto pare dormiva al piano inferiore della villetta. La deflagrazione, per sua fortuna, è avvenuta al piano superiore, dove si trovata la padrona di casa 76enne, deceduta, e la collaboratrice di Garko, a sua volta rimasta ferita nell’esplosione. Secondo l’agenzia Ansa, l’attore avrebbe lasciato il “Borea” poco dopo le 11 da una porta di servizio, per evitare giornalisti e curiosi che si sono affollati all’entrata del nosocomio, appena avuta la notizia del suo ferimento. Circostanza, questa, in parte smentita da Fanpage.it, che ha contattato l’agenzia dell’attore torinese: “Gabriel è ancora in ospedale ma sta bene. In questo momento se ne stanno prendendo cura i sanitari. Non sappiamo ancora se parteciperà al festival di Sanremo 2016. Non ci è stato ancora detto nulla in questo senso” hanno replicato dall’entourage di Garko.  

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo