img_big
Cronaca
Due miliziani si fanno saltare con un’autobomba

Siria, l’Isis rivendica attentato a un mausoleo sciita a Damasco, almeno 45 morti

L’Isis ha rivendicato l’attentato avvenuto oggi a sud di Damasco, in Siria, nei pressi del mausoleo sciita di Sayyida Zeinab, costato la vita ad almeno 45 persone. In un comunicato diffuso sui social media, l’organizzazione terroristica ha riferito di due miliziani che si sono fatti saltare. Secondo i media siriani, l’attentato è stato messo a segno con un’autobomba e due attentatori suicidi. Nelle esplosioni sono rimaste ferite 110 persone e si teme che il bilancio delle vittime possa aggravarsi con il passare delle ore.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo