img_big
News
La decisione del gip del tribunale di Torino per i fatti del 2013

Claviere, tredicenne morì cadendo dalla seggiovia, in tre a giudizio

Il 22 gennaio 2013 una tredicenne inglese di origine indiana, Phoonam Battai, morì dopo essere precipitata da una seggiovia a Claviere (Torino), dove si trovava in gita scolastica. Per quell’incidente, oggi il gup Gianni Macchioni, del tribunale di Torino, ha disposto tre rinvii a giudizio e ha accolto la proposta di patteggiare un anno e quattro mesi di reclusione presentata da un quarto imputato. Il 19 aprile 2017 saranno processati un dirigente della società francese Régie des remontées mécaniques Montgenèvre, che gestiva l’impianto seggiovia “Col Boeuf“, e due dirigenti dell’Ustif (Ufficio speciale trasporti a impianti fissi) un ente del Ministero dei trasporti. A concordare la pena è stato un addetto francese della seggiovia. L’accusa è sostenuta dal pm Manuela Pedrotta sulla scorta di indagini coordinate dal procuratore Raffaele Guariniello. La famiglia della ragazza si è costituita parte civile con l’avvocato Marco Bona, il quale afferma che fino ad oggi non è stato devoluto alcun risarcimento e che pertanto intende promuovere una causa civile contro la società transalpina e contro la Sestrieres spa.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo