Cronaca
IL CASO I due enti culturali lanciano un serio allarme sui ritardi nei pagamenti

Torino, Teatro Regio e Stabile in crisi. «In attesa di troppi arretrati»

Problemi di bilancio per gli enti culturali piemonte­si. Dopo l’allarme del Teatro Regio di Torino, che ha an­nunciato problemi di cassa per 11 milioni di euro, an­che il Teatro Stabile punta il dito contro i ritardi nei pa­gamenti da parte di Comu­ne di Torino e, soprattutto, Regione Piemonte. «Anche noi non abbiamo ricevuto i fondi previsti per il 2014 e quelli del 2015» ha spiegato il direttore dello Stabile to­rinese, Filippo Fonsatti, de­finendo il ritardo «patologi­co e pericoloso».
  «Siamo consapevoli – spie­ga sempre Fonsatti – dei pro­blemi di bilancio degli enti locali italiani ma ci auguria­mo che lo sblocco annun­ciato dalla Regione valga anche per noi». In seguito alle preoccupazioni del Re­gio diffuse con una lettera ai dipendenti da parte del so­vrintendente
 Vergnano, la Regione Piemonte ha an­nunciato «un piano di rien­tro». 

CORRI IN EDICOLA E ACQUISTA CRONACAQUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO E VEDERE LE FOTO

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo