img_big
Cronaca

Torino, minacce e riti Voodoo a 40 lucciole di colore: arrestati gli aguzzini

Pensavano ad una truffa, poi gli agenti della polizia municipale si sono dovuti ricredere. Quell’assegno di 7 milioni di dollari era vero ed ora sono in corso accerta­menti con una banca ameri­cana (la Hsbc) per verificare la disponibilità dei fondi dell’effetto bancario nume­ro 100094784. Tutti quei soldi altro non sarebbero, sospettano gli investigatori, che l’incasso di un anno di attività di un’organizzazio­ne criminale dedita allo sfruttamento della prostitu­zione e che le polizie muni­cipali di Torino, Candiolo, Carignano, Carmagnola, Castagnole Piemonte, Lom­briasco, None e Piobesi, hanno smantellato dopo sei mesi di indagini delicate e complesse in un’operazio­ne congiunta chiamata ” Broken Chains – catene spezzate”. Sono state identificate una quarantina di giovani pro­stituite nigeriane ( alcune sono state ospitate presso una comunità di accoglien­za) vittime di un raggiro in­ternazionale orchestrato da quattro persone. Al vertice de ll ‘ organizzazione c’e ra un uomo, Mattew Aboje Ngbede che si incaricava di reclutare le ragazze in Nige­ria. A loro palesava la possi­bilità di un lavoro («sarai a servizio di una famiglia») e provvedeva a farle arrivare in Italia.Puoi leggere l’articolo completo di Marco Bardesono su CronacaQui in edicola in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo