img_big
News
Indagini partite dalla denuncia del sindaco. Agente accusato di peculato

Ponderano, finte ricevute per incassare i soldi delle multe: vigile urbano nei guai

Multava gli automobilisti che lasciavano l’auto negli spazi riservati ai portatori di handicap, nel parcheggio dell’ospedale, ma tratteneva per sé i soldi. Un vigile urbano di Ponderano, poco più di 4 mila abitanti in provincia di Biella, è stato denunciato per peculato. A far scattare l’indagine della polizia giudiziaria in forza alla procura di Biella è stata la segnalazione del sindaco di Ponderano, insospettito da alcune ricevute – rivelatesi poi false – che il vigile rilasciava. Agli ignari automobilisti che venivano multati il vigile urbano denunciato applicava uno sconto sull’importo della sanzione, da 89 a 60 euro, in caso di immediato pagamento. Le indagini proseguono per stabilire quando l’agente abbia iniziato a intascarsi i soldi delle multe. Alcune delle false ricevute ritrovate riportano la data del 2013. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo