img_big
Cronaca
La replica russa: Un’inchiesta opaca che offusca i rapporti bilaterali”

Londra: “L’omicidio di Litvinenko fu approvato da Putin”

L’omicidio nel 2006 dell’ex agente del Kgb Alexander Litvinenko fu “probabilmente” approvato dal presidente russo Vladimir Putin ed eseguito dagli 007 russiLo ha stabilito l’inchiesta britannica sulla vicenda, presieduta da Sir Robert Owen. Ad avere avvelenato deliberatamente Litvinenko, che morì a causa di un avvelenamento da polonio, gli ex agenti del Kgb, Dmitry Kovtun e Andrey Lugovoy, l’ultimo dei quali oggi è un membro del Parlamento russo. Pronta la replica del ministero degli Esteri russo: la portavoce Maria Zakharova ha definito l’inchiesta “opaca e pregiudizievole, che ha incupito i rapporti bilaterali con il Regno Unito.  Ci rammarichiamo del fatto che un caso meramente criminale sia stato politicizzato e abbia offuscato l’atmosfera generale dei nostri rapporti”. Ha parlato anche uno degli accusati, Lugovoy:  “Accuse assurde. I risultati dell’indagine resi pubblici oggi confermano la posizione antirussa di Londra e la mancanza di desiderio degli inglesi di stabilire la vera causa della morte di Litvinenko“.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo