Cronaca
IL CASO Centinaia di puntate sospette nelle sale della città

Corrotti 15 campioni. Scommesse pilotate sulle partite di tennis

Sarebbero migliaia le vincite sospette su partite di tennis del circuito Atp (l’associazione dei gioca­tori di tennis professionisti) incassate in alcune sale scommesse di Torino. La vicenda, esplosa come una bomba ieri, dopo un’inchiesta giornalistica della televisione inglese, coinvolge alcune città italiane dove sono attivi centri di raccolta delle scommesse legate, si apprende, da un unico marchio.
  Vincite che sarebbero state ottenute grazie alla cor­ruzione di alcuni giocatori di tennis di fama mon­diale, una quindicina nel ranking dei top 50. Per ora i nomi non sono filtrati ma, da quanto si è appreso, Scotland Yard starebbe indagando da almeno tre anni, mentre Tieu (Tennis Integrity Unit, ente creato dall’Atp proprio allo scopo di stroncare scommesse e corruzione) avrebbe denunciato il malcostume già a partire dal 2007. La rete di corruttori, secondo il
reportage della Bbc, agiva ad alto livello, entrando in contatto con i giocatori o con i loro coach, mentre la struttura per la raccolta delle puntate farlocche sarebbe quella di tre circuiti internazionali di sale scommesse. 

CORRI IN EDICOLA E ACQUISTA CRONACAQUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO E VEDERE LE FOTO


 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo