img_big
News
Inviata lettera al presidente Chiamparino ed all’assessore Saitta: “Scelte sbagliate”

Riordino rete ospedaliera, i sindaci dell’Alessandrino sul piede di guerra

Alcuni amministratori della provincia di Alessandria si sono rivolti al presidente della Regione, Sergio Chiamparino e all’assessore alla Sanità, Antonio Saitta, contro la riorganizzazione ospedaliera. A Tortona il sindaco Gianluca Bardone (centrosinistra) in una lettera al governatore piemontese scrive di “ripetuto e ostinato rifiuto al confronto da parte della Regione“, di “scelte sbagliate” che hanno portato al “depauperamento dei servizi cittadini con grave danno per i tortonesi“. Il sindaco, però, non chiude alla possibilità “di riprendere il dialogo in sede politica, magari ripartendo dalla proposta dell’ospedale unico per tutto il Sud Est del Piemonte“. Una proposta che per il consigliere regionale Domenico Ravetti (Pd) “è saggia”. Ad Acqui Terme, intanto, il sindaco Enrico Silvio Bertero (FI) ha inviato la terza diffida (dopo quelle del 12 e 23 dicembre scorsi) a Chiamparino, a Saitta e al direttore generale Asl Gilberto Gentili, chiedendo “di rivedere criteri e scelte operate sul declassamento del ‘Monsignor Galliano‘ e la soppressione dei reparti di Cardiologia e Terapia intensiva, ripristinando immediatamente il dipartimento di Emergenza”. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo