img_big
News
La petizione ha già raccolto mille adesioni. Il Pd non ci sta: «Dicono cose non vere»

Una raccolta firme contro l’ospedale unico. Forza Italia: «No alla vendita del Maggiore»

Da una parte ci sono Forza Italia e un mi­gliaio di chieresi contrari all’ospedale unico dell’Asl To5. Dall’altra il Pd, che promuove la nuova struttu­ra e accusa l’opposizione di raccogliere «le firme della menzogna». La polemica politica si scatena a un mese di distanza dalla firma del protocollo d’intesa tra Re­gione, Asl e Comuni: Chie­ri, Carmagnola e Moncalieri rinunceranno ai loro attuali nosocomi, che verranno alienati per finanziare la co­struzione di una nuova sede comoda per tutti. Dove? Verrà deciso fra tre mesi.
Ma il Centrodestra non ci sta e ha lanciato una peti­zione cui hanno già aderito mille cittadini: «Vogliamo sensibilizzare la popolazio­ne – tuona Rachele Sacco, capogruppo in Consiglio e coordinatrice locale di For­za Italia -, le persone sono preoccupate di perdere il loro ospedale. Alla paura si aggiunge lo sconcerto nel pensare che verrà venduto il nuovo distretto sanitario di piazza Pellico, inaugura­to due anni fa e costato 12,8 milioni di euro».

CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI OGGI TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo