img_big
News

Uno svizzero di origini africane stende la Spagna. Del Bosque: “Il Mondiale non è finito”

Era la favorita, temuta da tutti come l'”invincibile armata”. La Spagna, ultima “grande” a scendere in campo nel primo turno dei mondiali, è però stata “matata” dalla Svizzera, vittoriosa grazie ad un giovane di origine africana.Una vittoria meritata, quella degli elvetici, che hanno risposto alla frenesia dimostrata dalle Furie rosse con la concretezza tipica di chi sa di trovarsi di fronte un nemico sempre pronto a colpire.Il gol partita è arrivato nella ripresa, grazie ad una prodezza di Gelson Fernandes, un ragazzo originario di Capo Verde che si era messo già in luce nell’ultima amichevole contro gli azzurri, impazzito di gioia dopo l’impresa nel «suo» continente.La Spagna attacca ma al 7′ del secondo tempo, sulla rimessa lunga di Benaglio, Huggel prolunga di testa per Derdiyok che evita l’uscita di Casillas. Arriva alla disperata Piquè che, da terra, tocca anche il pallone con la mano ma Fernandes, che ha seguito l’azione, si catapulta e manda la palla in rete.«Il Mondiale non è ancora finito, abbiamo ancora due partite nel girone», dirà Del Bosque. La prima, in ogni caso, peggio di così non poteva andare.

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo