img
Cronaca
Due coltellate a un marocchino in piazza Sofia

Pugnalate in strada. Spedizione punitiva al capolinea del bus

Un marocchino ferito su una panchina al capolinea del 118 in piazza Sofia, due ferite profonde e al­trettante coltellate che ­forse per puro caso – l’han­no raggiunto alle natiche. «Mi sono voltato di colpo, volevano colpirmi alla pancia», dirà Jaouad ( lo chiameremo così), venten­ne senza fissa dimora. E probabilmente, nel suo racconto, è l’unica cosa ve­ra. La vittima dell’aggres­sione, avvenuta mercoledì all’ora di cena, parla di una discussione degenerata, la classica «lite per futili mo­tivi ». Ma il sospetto è che si tratti di ben altro: una spedizione punitiva in pie­na regola, maturata negli ambienti criminali di Bar­riera, in una guerra tra ban­de che si contendono il territorio con la violenza e lavano gli sgarri con il san­gue.

CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI OGGI TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo