img_big
News

Allerta dopo Colonia: «Molestie alle donne al Carnevale di Ivrea»

«Quel che è accaduto a Co­lonia ci preoccupa. Temiamo atti di emulazione anche qui». Non va più in là l’investigatore di lungo corso della Digos di Torino, ma il concetto che esprime conferma lo stato d’al­lerta delle forze dell’ordine conseguente agli ultimi avve­nimenti accaduti in Germania e in Francia. Ieri mattina, ad esempio, nella consueta riu­nione con i comandanti di compagnia, il colonnello Artu­ro Guarino si sarebbe racco­mandato di mantenere alta l’attenzione sulle strutture che ospitano le stazioni dei carabi­nieri e un invito altrettanto de­ciso sarebbe stato rivolto dal questore ai dirigenti di polizia che gestiscono i commissariati di zona. Il kamikaze con la falsa cintura esplosiva che nei giorni scorsi si è minacciosa­mente avvicinato al commissa­riato del XVIII arrondissement di Parigi, non solo ha messo in atto una delle ultime strategie indicate dal califfato dell’Isis, ma potrebbe essere il primo atto terroristico solitario di una lunga serie che non risparmie­rebbe nessun Paese europeo. Da qui l’allarme lanciato dai servizi segreti italiani, attra­verso un’articolata informativa inviata al ministero dell’In­terno.

CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI OGGI TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo