img_big
Cronaca
Confernata l’ordinanza del Riesame di Torino

Cassazione, respinto il ricorso di Ligresti contro il sequestro dei beni

La Corte di Cassazione ha confermato il sequestro conservativo per un totale di 6 milioni e 300mila euro nei confronti di Salvatore Ligresti. La quinta sezione penale della Suprema Corte ha infatti confermato l’ordinanza con cui il Riesame di Torino, nell’ambito dell’inchiesta Fonsai, aveva confermato il sequestro di beni e crediti riconducibili all’imputato e consistenti nel 40% del saldo dei conti correnti e dei titoli intestati formalmente alla Compagnia fiduciaria nazionale spa. Ligresti aveva presentato ricorso in Cassazione contro la decisione del Riesame, ma la Corte lo ha dichiarato inammissibile: “E’ indubbio – si legge nella sentenza depositata oggi in Cassazione – che il tribunale ha dato conto della attuale insufficienza del patrimonio dell’imputato rispetto ai crediti processuali che possono essere vantati nei suoi confronti in relazione ai titoli di reato contestati, essendo il limite massimo della relativa pena pecuniaria ben superiore rispetto al patrimonio stesso”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo