img_big
Cronaca
Torna l’incubo terrorismo

Parigi, finto kamikaze ucciso in strada: tentava irruzione in un commissariato

Un uomo armato di coltello è stato ucciso dalla polizia a Parigi mentre tentava un’irruzione nel commissariato di polizia di Goutte d’Or. nel 18mo arrondissement, esattamente un anno dopo la strage nella sede di Charlie Hebdo. Il ministro dell’Interno Bernard Cazeneuve ha riferito che l’uomo avrebbe tentato di aggredire un agente gridando “Allah è grande” e indossava quello che sembrava un giubbotto esplosivo. Secondo il canale televisivo BFMTV, i genieri arrivati sul posto hanno stabilito che la cintura “esplosiva” era in realtà finta. L’uomo, dall’apparente età di 40 anni, non aveva con sè documenti di identità ma un foglio con la bandiera dello Stato islamico e una rivendicazione in arabo. Nell’azione sarebbe rimasto ferito un altro uomo, stando a quanto riferito da alcuni testimoni.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo