img_big
News

Mondiali a rischio: Buffon preoccupa l’Italia e la Juve. Gallas, fumata grigia

La schiena di Buffon ha fatto crack e il suo Mondiale ora è a rischio. Non solo, perché a Torino già si preoccupano per quella che potrà essere la prossima stagione. Buffon, infatti, soffre di dolori alla schiena ormai da diversi anni e le possibilità che in futuro giochi con il contagocce non sono utopiche. Intanto a Torino si continua a parlare anche di Gallas, Bonucci, Krasic, Dzeko e si teme un affondo del Manchester United per Chielli­ni.MONDIALE A RISCHIOAppena un tempo contro il Paraguay nel match d’esordio di lunedì sera e poi fuori per problemi alla schiena. Non è certo partita nel modo giusto la Coppa del Mondo di Gigi Buffon. Ieri il numero uno azzurro non si è allenato con il gruppo e nel pomeriggio il Professor Enrico Castellacci, capo dello staff medico della Nazionale, ha fatto il punto della situazione: «Buffon presenta un forte interessamento sciatico a sinistra e al mo­mento non è ipotizzabile una data di rientro che verrà individuata in base alle condizioni cliniche oggettive». Il giocatore ha comincia­to subito la terapia medica e fisioterapica e nei prossimi giorni si sottoporrà ad esami clinici che daranno un quadro della situazio­ne più esauriente. Intanto a Torino erano circolate voci di un possibile trasferimento di Manninger in Spagna, ma proprio le notizie giunte dal Sudafrica, miste alla volontà del portiere austriaco di rimanere alla Juve, sem­brano aver allontanato questa ipotesi.FUMATA GRIGIAIeri è stato anche il giorno dell’incontro in corso Galileo Ferraris, a Torino, tra il procu­ratore del difensore francese William Gallas e i vertici bianconeri. Tre ore di fitto colloquio che al momento non hanno portato a nulla di nuovo perché Mendy, il procuratore del gio­catore, chiede un triennale mentre la Juven­tus è disposta ad offrire al massimo un anno di contratto a 2,5 milioni di euro con un’op­zione per la seconda stagione. Nuovo incon­tro domani. L’entourage del giocatore vuole verificare se ci sono soluzioni alternative: la più credibile, al momento, è quella di un triennale che ha offerto il Panathinaikos per un totale di 5 milioni di euro.LE ALTRE TRATTATIVELa Juve non ha ancora presentato un progetto di rinnovo a Giorgio Chiellini e alcuni club europei si sono ovviamente fatti avanti. Dopo il Manchester City di Mancini e il Real Ma­drid di Mourinho è stata la volta del Manche­ster United di Alex Fergusson: «Quello è un club e un calcio di grande importanza per noi. Che ci piace particolarmente – ha detto Davide Lippi -. Con Giorgio abbiamo deciso che per il periodo del mondiale non pensere­mo affatto al mercato». Quasi pronta l’intesa con il Genoa per Leonardo Bonucci che arri­verebbe a Torino in cambio dell’intero cartel­lino di Criscito. I bianconeri tengono sempre d’occhio il serbo Krasic per la fascia destra, ma è pronta un’offerta anche all’uruguaiano Martinez del Catania. Infine Dzeko: il bomber bosniaco del Wolfsburg sembra lontano, ma la Juve ci proverà.Marco Avena

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo