img_big
Economia
I dati Confartigianato

Rallenta il calo delle imprese artigiane in Piemonte, ottimismo per il 2016

Cala ancora leggermente il numero delle imprese artigiane in Piemonte, ma meno dell’anno scorso: sono 109 in meno rispetto al 31 dicembre 2014 (-252 un anno fa) attestandosi a quota 125.228. E si prevede un’inversione di tendenza nel secondo semestre 2016. I dati sono contenuti nel tradizionale bilancio di fine anno curato dall’Ufficio studi di Confartigianato Piemonte, che mostrano una situazione del comparto meno negativa di un anno fa. L’andamento riguarda anche l’occupazione, scesa a 258.711 unità (-14.072 rispetto all’anno precedente), ma che si prevede si assesterà nel 2016. Prosegue, invece, il calo dei prestiti all’artigianato in atto da un triennio: in Piemonte il dato è stato più marcato rispetto a quello nazionale, sia per il totale delle imprese (-602 milioni pari al -2,7%), sia per le imprese artigiane (-86 milioni, pari al -5,2%). “La possibilità di ripresa per le imprese artigiane – sottolinea Maurizio Besana, presidente Confartigianato Piemonte – dopo anni di pessimismo, dovuti alla crisi finanziaria e poi economica iniziata nel 2008, esistono ma, concretamente, sono legate ad alcuni fattori essenziali. Tra questi il miglioramento dei conti pubblici, il potenziamento delle infrastrutture, la riduzione della pressione fiscale, iniziative di sostegno per le pmi, gli incentivi all’export e all’innovazione tecnologica”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo