Sport
Manovre di mercato

Un baby argentino e il nuovo Verratti. La Juve è nel futuro

Under 20 e talenti, è sempre più questa la nuova frontiera della Juventus presente futura. Un ritratto che calza a pennello per gli ultimi due nomi finiti sul taccuino della coppia Marotta-Paratici, pronti per sbarca­re a Torino la prossima estate: uno è Giova­ni (una “n” sola, merito delle sue radici argentine) e l’altro Rolando Mandragora, tasselli importanti per investire sul centro­campo e sull’attacco della Juve che verrà.
  L’operazione Lo Celso è notevolmente avanti anche se non ancora conclusa. Ma bisogna fare anche sufficientemente in fretta, perché il 19enne mancino ha mezza Europa alle sue calcagna, a cominciare dall’Atletico Madrid e dal Manchester Ci­ty, non a caso guidati da tecnici sudameri­cani come Simeone e Pellegrini. Il primo, soprattutto, è rimasto affascinato dalle gio­cate del ragazzo che oggi veste la maglia del Rosario Central e che solitamente giostra da trequartista, posizione che attualmente nella rosa bianconera è da considerarsi scoperta.
  La sua società ha già fiutato le potenzialità economiche del ragazzo e sa benissimo che è destinata a vederlo partire in fretta, quin­di meglio monetizzare.

CORRI IN EDICOLA E ACQUISTA CRONACAQUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO E VEDERE LE FOTO

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo