Sport
QUI TORO Petrachi è a caccia di un attaccante e un centrocampista

Ventura pensa al 4-3­-3. Ma servono gli uomini

È arrivato scarico mentalmente e fisicamente alle ultime partite dell’anno, il Toro di Giampiero Ventura. La squadra, dopo una partenza sprint e, in qualche mo­do, storica, visto che erano anni che i granata non cominciavano così bene il campionato, ha avuto un crollo tra ottobre e novembre, e anche nell’ultimo mese dell’anno non è riuscita a tornare sui livelli di settembre. Il tutto è coinciso con il calo vistoso di chi aveva trascinato la squadra: Quagliarel­la si è inceppato alla quarta gior­nata e non si è più sbloccato; Baselli si è infortunato e, al rien­tro, non ha più offerto il contribu­to determinante delle prime ap­parizioni; la difesa non ha più dato le solite certezze cui tutti erano abituati. Oltre a questo, nel mirino della critica è finito Giam­piero Ventura, accusato di fossi­lizzarsi troppo su un modulo e incapace di cambiare a partita in corso. Ed ecco che, anche dal punto di vista tattico, qualcosa potrebbe essere corretto, modifi­cando le strategie di mercato in questa finestra di trattative. Il pas­saggio al 4-3-3 non è utopia, e, a vedere i precedenti, questa po­trebbe essere la soluzione vincen­te: contro il Milan e contro la Roma, infatti, due sfide in cui il Toro si è ritrovato sotto ed è passa­to al modulo con le tre punte, i granata sono riusciti a recuperare lo svantaggio. 

CORRI IN EDICOLA E ACQUISTA CRONACAQUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO E VEDERE LE FOTO

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo