img_big
Sport
Suggestione Valdifiori per i granata, la Juve pensa a Oscar

Calciomercato: tutti i sogni di Capodanno delle torinesi

Conto alla rovescia per i primi botti di calciomercato del 2016. Finora è stato un susseguirsi di rumors e indiscrezioni, presto arriveranno i giochi…d’artificio. Quelli veri, però. Non sono pochi, infatti, i club a caccia del colpaccio sul mercato riparatore di gennaio, anche per raddrizzare la barca. Si muovono le grandi, con l’Inter che si prepara a fare a meno del difensore Santon puntando tutto su Van Der Wiel, in uscita dal PSG, ma a patto che si riduca l’ingaggio: l’olandese attualmente percepisce 4 milioni a stagione. La Fiorentina sembra in pole position per il “FaraoneEl Shaarawy del Monaco, soprattutto se dovesse partire Giuseppe Rossi (direzione Bologna o Samp). La Juve che, nell’attesa dell’arrivo di Berardi dal Sassuolo (operazione a giugno, costo del trasferimento del fantasista 18 milioni), incassa la richiesta di cessione di un altro ex del Sassuolo, Zaza. L’attaccante è stato relegato al ruolo di riserva della riserva e, in una ipotetica scala gerarchica, si è visto superare dai vari Dybala, Mandzukic e Morata. Zaza chiede di poter giocare (lo vuole il Watford), la società bianconera lo lascerà andar via in cambio di una quindicina di milioni. Sul fronte rinforzi, i bianconeri dopo essersi assicurati il talento del Pescara (ma di proprietà del Genoa) Rolando Mandragora, centrocampista classe 1997, starebbero pensando seriamente al brasiliano Oscar del Chelsea. Il club del presidente Agnelli ha inoltre ingaggiato un doppio duello con le milanesi. Per Lassana Diarra, centrocampista dell’Olympique Marsiglia, seguito anche dall’Inter, e per Adrien Rabiot del Psg, obiettivo di mercato anche del Milan. L’Empoli ha detto no a Napoli e Roma per Tonelli, “ni” per Saponara che può finire alla Juve, ma solo a giugno. Il Torino ha le idee piuttosto chiare visto che già da tempo ha messo Marquinho (Udinese) nel mirino. Sulla lista della spesa ci sono anche Valdifiori e Gabbiadini del Napoli, e Grassi dell’Atalanta. Sui due partenopei, potrebbe esserci qualche chance solo qualora Maksimovic dovesse svestire il granta per accomodarsi alla corte di De Laurentiis. In stand-by, invece, la pista che conduce all’attaccante croato del Leicester Kramaric. Daniele Verde, reduce dal prestito a Frosinone, dovrebbe essere girato dalla Roma al Pescara e non al Crotone, come si vociferava. Sul fronte giallorosso comincia a prendere corpo l’ipotesi dell’arrivo di Antonio Conte in panchina, con Giorgio Perinetti al posto di Sabatini nel ruolo di ds. Se ne parlerà a fine stagione, però. Per adesso al timone resta Garcia. Per la difesa del Milan spunta il nome dell’esterno Branislav Ivanovic, classe 1984, in scadenza a giugno con il Chelsea. Candreva (Lazio), oltre che a Inter e Milan, piace anche in Bundesliga e in particolare al Borussia Dortmund. Gli inglesi del Bournemouth insistono per l’esterno colombiano Zuniga, in uscita dal Napoli, che piace pure alla Samp. La squadra blucerchiata oggi ha accolto l’arrivo dell’argentino Ricky Alvarez, ex Inter. Per il centrocampo piace l’atalantino Cigarini, già nel mirino del Palermo, ma anche Benalouane, difensore tunisino del Leicester. Il Verona ha ingaggiato l’ex milanista Urby Emanuelson, che era svincolato e domani sosterrà le visite mediche. L’Atalanta ha messo gli occhi sul giovane svedese dell’Heerenveen, Sam Larsoon, 22 anni, che nell’attuale stagione ha collezionato 17 presenze, tre gol e due assist nell’Eredivisie. Il Palermo ha presentato Manuel Arteaga per l’attacco e sta perfezionando la cessione di Rigoni al Genoa. Tre idee per la porta del Carpi, dopo le bocciature di Brkic e Benussi: sono Agazzi del Middlesbrough, Rafael del Napoli e Pegolo del Sassuolo. Il Bologna, invece, vuol mettere le mani su Floccari, visto che Donadoni cerca un attaccante esperto. Sarri considera Gabbiadini incedibile ma, in caso di un’offerta da 25 milioni, il talento azzurro potrebbe anche lasciare la città del Vesuvio. La Lazio ha messo gli occhi su Caldirola, classe ’91, ex Inter, difensore in forza ai tedeschi del Darmstadt. Infine, per la panchina del Bari (Serie B), ci sono pure Zeman e Zola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo