img_big
Politica

Chiamparino: “Nel piano antismog maggiori risorse per il trasporto pubblico green”

La definizione di un “campione di centraline su aree omogenee dal punto di vista climatico” e di “soglie di allarme con prescrizioni automatiche”, dal “blocco delle auto più inquinanti” quando si verifica il grado più basso di inquinamento, fino ad uno stop “su aree più vaste, comprese tangenziali e autostrade, se l’allarme diventa forte ed esteso”. Questa la proposta del presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, per far fronte all’emergenza smog. “Occorre rafforzare le politiche di medio e lungo termine – ha detto in Consiglio regionale – perché l’emotività del breve periodo produce provvedimenti d’urgenza che non lasciano significative tracce”. Chiamparino ha parlato dell’emergenza smog in occasione della discussione, in Consiglio regionale del Piemonte, di due ordini del giorno sul tema. “Bisognerebbe avere un campione di centraline su aree omogenee – ha sostenuto – e soglie di allarme che prevedano prescrizioni automatiche o semiautomatiche, lasciando ai sindaci la decisione se adottarle o meno, che vadano dall’arresto dei veicoli inquinanti al blocco del riscaldamento, fino alla soglia massima dello stop totale del traffico, autostrade comprese”. “Credo che il tavolo nazionale di mercoledì – ha aggiunto Chiamparino – debba ragionare su questa strada, che già tentammo 7-8 anni fa con l’allora sindaco di Milano Letizia Moratti con scarsi risultati, per evitare il rincorrersi di provvedimenti che sul piano immediato hanno scarsi risultati”. “Il piano anti-smog, che verrà elaborato con il governo nazionale, deve prevedere “maggiori risorse per il trasporto pubblico green, investimenti su materiale rotabile e sistemi di trasporto sotterranei come la metropolitana, nonché l’accesso ai fondi europei destinati al risparmio energetico” ha poi aggiunto il presidente della Regione intervenendo sulla questione dell’emergenza smog.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo