Cronaca
IL PROGETTO Torino e Moncalieri hanno firmato l’accordo: i cantieri partiranno all’inizio del 2017

Il nuovo Palazzo del Lavoro nel 2018. Addio alla rotonda, c’è il sottopasso

Il primo passo ufficiale verso la rinascita dell’area di Italia 61 è stato compiu­to, grazie all’accelerata im­posta dal rogo dello scorso 20 agosto. I sindaci di Tori­no e Moncalieri hanno si­glato ieri l’accordo di pro­gramma per recupero e riu­so di Palazzo del Lavoro, realizzato dall’architetto Pierluigi Nervi per l’espo­sizione del 1961. L’opera zione, che dovrebbe essere completata per l’estate 2018, prevede una galleria commerciale con piazza pubblica coperta, spazi verdi e la ruota panorami­ca. Previsti 1.500 parcheggi interrati ed un sottopasso all’altezza del nodo di cor­so Maroncelli. Dopo la rati­fica dell’accordo da parte della Sala Rossa sarà predi­sposto il piano attuativo che dovrebbe essere appro­vato dalla giunta di Palazzo Civico nel settembre 2016 con inizio del cantiere del sottopasso a febbraio 2017. «Un progetto atteso da anni – dice il sindaco Piero Fas­sino – che restituisce alla città un importante manu­fatto migliorando anche l’infrastruttura di que­st’area». Per il sindaco di Moncalieri, Paolo Monta­gna l’accordo rappresenta «un modello di collabora­zione e progettualità con­divisa, un laboratorio di come stiamo costruendo la vera città metropolitana». 

CORRI IN EDICOLA E ACQUISTA CRONACAQUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO E VEDERE LE FOTO

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo