img_big
Cronaca
Contro di lui ordini di cattura in Italia e Germania

Francese di origini serbe arrestato su un pullman a Torino: era ricercato per detenzione di esplosivi

La Digos di Torino ha arrestato un francese di origini serbe, ricercato con l’accusa di detenzione di esplosivi. L’uomo, K. D. J. C., 44 anni, era su un pullman proveniente dalla Francia e in partenza dal capoluogo piemontese, diretto nei paesi balcanici. L’arresto, avvenuto durante un controllo del veicolo nella serata del 20 dicembre, si inquadra nell’ambito del contrasto a infiltrazioni di soggetti stranieri potenzialmente pericolosi per la sicurezza nazionale. Sul pullman, al momento dell’intervento della polizia, viaggiavano circa una cinquantina di persone, tutte sottoposte a controllo. L’uomo arrestato era destinatario di due provvedimenti di cattura, il primo emesso dalla Procura della Repubblica di Lucca per detenzione di esplosivi, reato per il quale, dopo essere stato condannato, deve scontare una pena residua di 5 anni. Il cittadino francese era stato fermato nella città toscana con altre due persone, a bordo di un veicolo nel quale erano stati trovati 205 panetti di tritolo, un ingente quantitativo di plastico, 249 capsule di innesco elettrico e 20 metri di miccia a lenta combustione. Il secondo provvedimento riguarda un mandato di arresto europeo emesso dalle autorità tedesche in relazione al reato di lesioni gravi commesso in Germania. L’uomo è stato portato nel carcere “Lorusso – Cutugno” di Torino, a disposizione delle Autorità competenti.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo