img
Cronaca
IL RETROSCENA Oggi riunione sull’inquinamento record

Niente stop alle auto ma due giorni sui bus con un solo biglietto

Non l’ha mai fatto in quattro anni e mezzo di mandato. Non si capirebbe quindi la ragione per la quale Piero Fassino do­vrebbe diventare fautore di provvedimenti odiosi come lo stop alle auto o le targhe alterne a sei mesi dalle elezioni. Me­glio continuare con le “misure strutturali” a sostegno dei mez­zi pubblici e della mobilità al­ternativa. E dopo i due giorni di bus, tram e metro gratis, al tavo­lo sulla qualità dell’aria convo­cato per oggi con i 19 Comuni della provincia il sindaco di Torino e reggente della Città Metropolitana si presenterà con un’altra proposta: due gior­ni, probabilmente sabato 26 e domenica 27 dicembre, duran­te i quali si potrà viaggiare sull’intera rete urbana e subur­bana pagando un solo biglietto, indipendentemente dalla du­rata del viaggio e dal numero delle corse. Sperimentazione che, compatibilmente con i mancati introiti del Gtt, potreb­be essere estesa anche a lunedì e martedì.
  Una tutela della mobilità priva­ta che diventa quasi una via obbligata, visti i desiderata dei sindaci del nostro hinterland. 

CORRI IN EDICOLA E ACQUISTA CRONACAQUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO E VEDERE LE FOTO 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo