img_big
Cronaca

Pomigliano, la Fiom non firma: “Fiat applichi il contratto nazionale”

La Fiom-Cgil ritiene che «non sia possibile che quel testo venga firmato». Lo ha detto il segretario generale, Maurizio Landini, riferendosi all’accordo già siglato da altri sindacati su Pomigliano D’Arco. La Fiom ritiene impossibile firmarlo perchè «contiene profili di illegittimità». Su una convocazione del referendum, Landini dice che per la Fiom «è impossibile sottoporre al voto» accordi che violano i contratti e la Costituzione.Il comitato centrale della Fiom -ha spiegato Landini – ha anche proclamato otto ore di sciopero dell’intera categoria il prossimo 25 giugno.Dopo aver annunciato che non intende firmare, la Fiom ha lanciato una proposta alla Fiat per il futuro di Pomigliano: «Applichi il contratto nazionale – ha detto Landini – che consente di lavorare con 18 turni di lavoro settimanale e 40 ore di straordinario in più».Landini, al termine del comitato centrale, ha spiegato che la proposta è stata votata all’unanimità «Il contratto nazionale – ha detto il segretario generale – è l’unico punto condiviso dalle organizzazioni sindacali, e che permette all’azienda di fare 18 turni settimanali e 40 ore di straordinari per produrre le 280.000 auto l’anno che sono l’obiettivo del piano Marchionne. Se Fiat deciderà così non metteremo in campo nessuna opposizione».La Fiom chiede anche «di applicare le norme in materia di malattia e assenteismo». Landini ha sottolineato poi che «se invece Fiat intende mantenere la sua posizione il comitato centrale all’unanimità non considera possibile che quel testo venga firmato perchè ci sono elementi giuridici illegittimi. Non comprendiamo il fatto che Fiat per fare investimenti voglia cancellare i contratti e le leggi del nostro Paese».In ogni caso – annuncia il segretario della Fiom – «noi domani saremo al tavolo delle trattative anche se alla Fiom è arrivato solo un invito per conoscenza. Ci presenteremo al tavolo perchè su queste basi è possibile un’intesa».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo