img_big
Cronaca
LA PROTESTA Presidi e manifestazioni contro i tagli del Governo e la politica della Regione

Oggi scioperano i camici bianchi. Chiusi anche i medici di famiglia

La protesta anti-Governo si intreccia alle manifestazioni contro la Regione. E così oggi anche in Piemonte, come in tutta Italia, i medici faranno sciopero. Dalle 8 alle 20 rimarranno chiusi i 3.200 studi dei medici di famiglia, che saranno contatta­bili telefonicamente per visite domiciliari urgenti e garantiranno l’assistenza soltan­to per i casi più gravi. I certificati di malattia saranno rilasciati, ma solo nell’ambito delle visite domiciliari rien­tranti tra le prestazioni indispensabili. Astensione dal lavoro anche per l’ex guar­dia medica, da mezzanotte alle 8 e dalle 20 alle 24. Per quanto riguarda gli ospedali, saranno attivi pronto soccorso e reparti, ma soltanto per le emergenze. Mentre gli interventi non urgenti verranno rinviati.
  L’Anaao, l’Associazione medici dirigenti, ha organizzato dalle 9 alle 13 un presidio all’ingresso delle Molinette, insieme ad altre sigle sindacali. 

CORRI IN EDICOLA E ACQUISTA CRONACAQUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO E VEDERE LE FOTO 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo