img_big
News
VIA FOLIGNO La Circoscrizione 5 vuole mettere alla porta il 79enne Walter Grassi

Il pittore rischia lo sfratto. «I miei quadri moriranno»

A Torino lo conoscono come il caposcuola del neo­divisionismo, sulle orme di personaggi come Segantini e Pelizza da Volpedo. Eppu­re oggi Walter Grassi, 79 anni, rischia di essere sfrat­tato dalla sua amata bottega alle porte di via Foligno, conquistata nel novembre del 2013. Un omaggio della circoscrizione Cinque che ha donato un locale al pitto­re chiedendo in cambio due quadri. Dopo due anni Wal­ter potrebbe perdere tutto. Lasciando i suoi capolavori a metà. A cominciare dal gigantesco quadro (2 metri per 1.60) dal titolo “Se non ora quando”. Opera che trae ispirazione dal movimento femminile che nel 2011 sce­se nelle piazze italiane per difendere la donna, troppo spesso discriminata.

CORRI IN EDICOLA E ACQUISTA CRONACAQUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO E VEDERE LE FOTO 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo