img_big
Cronaca
L’INCHIESTA Sotto la lente i gettoni di presenza 2012 e 2013

Riunioni fantasma in Circoscrizione 5. Per 10 c’è la truffa

Sul sistema informatico della V circoscrizione veni­vano caricati «falsi dati rela­tivi alle presenze alle riunio­ni di giunta» , dopo di che venivano «sottoscritte le cer­tificazioni da inviare ai dato­ri di lavoro» per giustificare le assenze dovute a quelle riunioni. Riunioni che in realtà non sarebbero mai av­venute, come sottolineano adesso i pubblici ministeri Enrica Gabetta e Giancarlo Avenati Bassi nell’avviso del­la conclusione delle indagini preliminari notificato ai dieci personaggi accusati dalla ma­gistratura di essersi procurati«un ingiusto profitto dato dai gettoni di presenza non effet­tivamente maturati» .
  Il reato contestato dalla pro­cura di Torino è la truffa, i nomi contenuti nel 415 bis notificato ai diretti interessa­ti sono quelli di Paola Bra­gantini (ex presidente della circoscrizione V), Rocco Flo­rio (presidente al posto della Bragantini), Giuseppe Ago­stino (vicepresidente di cir­coscrizione), Maurizio Florio ( direttore amministrativo della Cinque) e degli ex con­siglieri Simone Bertin, Anto­nio Ciavarra, Raffaele Barilla­ro, Maria Teresa Francese, Luca La Vaille e Domenico Carbotta.

CORRI IN EDICOLA E ACQUISTA CRONACAQUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO E VEDERE LE FOTO 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo