img_big
Sport
INTERVISTA Il presidente Frau si racconta a CronacaQui

«Storia del Cit Turin. Squadra di quartiere con basi nel sociale»

Alla scoperta del Cit Turin Lde, squadra militante nel campionato di Promozione, che vanta una favolosa storia di quartiere sempre attenta alla dimensione sportiva dei suoi giovani. Tutto ha inizio nel 1960, anno in cui il gruppo sportivo Esedra, creato dal giovane Alessandro Piccione, inizia a radunare i ragazzi di piazza Benefica con il puro intento di divertirsi. Quattordici anni dopo invece nasce il Cit Turin, anch’esso costituito da alcuni ragazzi intraprendenti del quartiere e così nello stesso periodo le due società decidono di fondersi dando vita così a un’unica realtà. Ma nei primi anni ’90 avviene una seconda fusione, questa volta con il gruppo sportivo Luciano Domenico, nato nel 1980, con il quale si dà vita a ciò che è l’attuale società, realtà che non solo ogni anno presenta ogni categoria, ma dispone anche di una seconda squadra chiamata Borgata Cit Turin e addirittura di una femminile. Il sintetico di corso Ferrucci, campo scelto dopo aver giocato per anni su quello dove ora sorge il Palazzo di Giustizia, è il teatro dove il Cit ha combattuto e combatte tante battaglie; qui i rosso verdi azzurri hanno sfiorato il clamoroso salto in Eccellenza, e sempre in questo rettangolo verde Osarimen Ebagua, attaccante ex Toro, attualmente al Como, ha cominciato a dare i primi calci al pallone. A raccontarci tutto ciò il presidente, o meglio il comandante Angelo Frau, al timone di un vascello che non conosce confini.

CORRI IN EDICOLA E ACQUISTA CRONACAQUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO E VEDERE LE FOTO

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo