img
Sport
TUFFI Gli azzurri, guidati dalla Cagnotto, sfidano Germania, Russia e Ucraina

Un trampolino su Rio 2016. Riecco il “Quattro Nazioni”

Il rapporto fra Torino e l’ac­qua è piuttosto consolidato. Merito, oltre all’attività sul Po, degli sport da piscina, che a più riprese consentono di assistere a eventi di primissi­mo livello. Torino 2015 Capi­tale europea dello Sport è sta­ta, da questo punto di vista, un’apoteosi e, sul fronte tuffi, vivrà da domani a domenica una chiusura da fuochi d’arti ­ficio. La piscina stadio Monu­mentale ( ingresso libero) ospiterà per la seconda volta, dopo l’edizione del 2012, il ” Quattro Nazioni”, che op­porrà i 19 azzurri convocati agli atleti provenienti da Ger­mania, Russia e Ucraina. Sarà il primo appuntamento di una stagione incentrata sulle Olimpiadi di Rio del prossi­mo anno. «Siamo felici – affer­ma l’assessore comunale allo Sport Stefano Gallo – di dare ancora il benvenuto ai nostri campioni, che tante emozioni ci hanno regalato in passato. La partnership con la Federa­zione è forte e stiamo valutan­do di candidarci per organiz­zare gli Europei di nuoto in vasca corta del 2017 » . Nel 2016 sotto la Mole arriveran­no invece i tricolori master di tuffi. «Il binomio con questa disciplina – ricorda Marco Su­blimi, presidente del Comita­to Regionale della Fin, – è nato nel 2005 e ci ha portato grandi soddisfazioni. Dobbiamo rin­graziare questi ragazzi, perché hanno trasmesso passione ai torinesi, anche a coloro che non sono del settore». 

CORRI IN EDICOLA E ACQUISTA CRONACAQUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO E VEDERE LE FOTO 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo