img_big
News
LA NOVITÀ Nasce il nuovo sistema di monitoraggio

Rivoluzione in corsia. La Regione si inventa la pagella dei medici

Da gennaio il lavoro dei singoli medici ospedalieri sarà monitorato dalla Regio­ne e valutato in base ai livelli di attività svolta. Ad esempio, e la novità riguarderà in primo luogo i chirurghi e le loro equipe, alla fine dell’anno si calcolerà quante operazioni sono state effettuate, le tempistiche e il tasso di mortalità collegato. Una sorta di ” pagella” in corsia che permetterà ai direttori generali di Asl e ospedali e ai tecnici dell’assessorato alla Sanità di conoscere in dettaglio quali sono i professionisti più ( o meno) effi­cienti nelle singole specialità e di conse­guenza quali azioni intraprendere in fu­turo.
  In questo modo il Piemonte, unica regio­ne italiana, sperimenterà con un anno d’anticipo la riforma appena annunciata per il 2017 dall’Agenas, l’Agenzia nazio­nale per i servizi sanitari regionali. 

CORRI IN EDICOLA E ACQUISTA CRONACAQUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO E VEDERE LE FOTO 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo