img
Spettacolo
VENARIA Presentato il restauro del Colosso marmoreo, opera dello scultore Bernardo Falconi

L’Ercole alla Reggia 240 anni dopo. «E nel 2017 riavrà la sua fontana»

Finalmente l’Hercole Colosso è tornato a casa, nei giardini della Reggia di Venaria Rea­le. Una statua imponente, con le sue tre tonnellate distribuite su 323 centimetri, che faceva parte della Fontana d’Ercole, realizzata in marmo di Frabosa dallo sculto­re Bernardo Falconi nel 1670 e che da ben 240 anni mancava dalla sua sede originaria. Successivamente la statua era finita come pezzo solitario, nel giardino del conte Alessio Melina del Capriglio nella sua villa sulla collina torinese e infine nei magazzini di Palazzo Madama a Torino. Ora però che è stata riportata al suo fasto origina­rio grazie al restauro realizzato per intervento della Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino l’Hercole Co­losso è stato collocato provvisoria­mente nel parterre dell’Allea di Terrazza del Parco Alto, di fronte alla Galleria di Diana, in attesa del recupero completo della fontana che non dovrebbe tardare molto.

CORRI IN EDICOLA E ACQUISTA CRONACAQUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO E VEDERE LE FOTO 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo