img_big
News
Recuperati 10 ettari di terreno

Via i tralicci dell’elettricità dal parco della Pellerina

Terna ha avviato questa mattina lo smantellamento dei 21 tralicci dell’alta tensione nel parco torinese della Pellerina, la più grande area verde della città. Erano stati installati 60 anni fa. L’operazione durerà qualche mese: la linea elettrica sarà interrata, consentendo di recuperare circa 10 ettari di parco che saranno restituiti ai cittadini. L’intervento rientra nel più ampio piano di riassetto della rete elettrica di Torino copn l’obiettivo di garantire maggiore efficienza e sicurezza del sistema elettrico del capoluogo piemontese, con un risparmio (stimato) per le famiglie e le imprese di 50 milioni di euro l’anno. Un piano su cui Terna investe complessivamente 210 milioni di euro (di cui 120 già spesi), con il coinvolgimento di oltre 130 imprese. Negli ultimi cinque anni Terna ha demolito circa 550 chilometri di vecchie linee in Italia liberando così 2200 ettari di terreno. In Piemonte sono pianificati interventi per 1,2 miliardi, da cui ci si attendono risparmi per 250 milioni l’anno a beneficio (secondo i manager di Terna) di cittadini e imprese. La società prevede di realizzare 200 chilometri di nuove linee elettriche nella regione a fronte di 460 chilometri di linee smantellate. Tra le opere in corso di realizazione, l’interconnessione tra Italia e Francia che consentirà di aumentare del 60% la possibilità di scambio di energia elettrica tra i due paesi.

CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI MERCOLEDI’ TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo