img
News
IVREA Le prossime udienze si terranno nell’auditorium del liceo musicale in corso D’Azeglio

Il nuovo tribunale appena finito è piccolo per il processo Olivetti

Troppe persone al processo per amianto dell’Olivetti ed evidente­mente troppo piccole le aule del nuovo palazzo di giustizia: così le prossime udien­ze si terranno in una sede distac­cata dal tribuna­le eporediese, in una scuola.
  Il giudice Elena Stoppini, presi­dente della se­zione penale del tribunale di Ivrea, ha aperto ieri mattina il processo di pri­mo grado per le morti di amianto negli stabilimen­ti Olivetti. Si è trattato di una udienza filtro per ac­cogliere tutte le istanze preliminari e la lista dei testimoni delle parti in causa. Il processo coinvol­ge diciassette persone con l’accusa di omicidio col­poso
 plurimo (i vertici dell’azienda informatica negli anni ’70 e ’80) tra i quali Carlo e Franco De Benedetti, l’ex ministro Corrado Passera, e Roberto Colaninno (soltanto per le­sioni colpose).

CORRI IN EDICOLA E ACQUISTA CRONACAQUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO E VEDERE LE FOTO 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo