SAN BENIGNO CANAVESE - Per gli investigatori lo spaccio avveniva nell'esercizio commerciale

Barista arrestato per spaccio, chiesta la chiusura del locale

Un barista italiano di 31 anni, che lavora in un locale di San Benigno Canavese, nel Torinese, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di spaccio di droga. Sequestrate modiche quantità di hashish e marijuana nel suo appartamento, a Bosconero. Gli investigatori sospettano che lo spaccio avvenisse all’interno del locale e per questo hanno chiesto un provvedimento di chiusura all’autorità giudiziaria. 

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single